;

News del 31 maggio 2024

31 Maggio 2024 Newsletter

Cari tutti, eccoci ormai giunti alla vigilia dell’estate, anche se la variabilità del tempo in questo periodo lascia un po’ perplessi, e all’appuntamento con il consueto aggiornamento mensile.

Le elezioni dell’8-9 giugno

È ormai imminente il weekend in cui si svolgeranno le votazioni per le elezioni europee ed amministrative. La Regione ha messo a disposizione un sito con tutto quello che c’è da sapere sulle elezioni. In un contesto politico abbastanza faticoso – ne abbiamo parlato sovente in passato – e con una comunicazione che rischia di vivere le europee come una specie di grande sondaggio elettorale ad uso interno – peraltro con il tutti contro tutti tipico di quando si vota con il sistema proporzionale – la prima raccomandazione che mi sento di fare è proprio quella di ricordare che si vota per l’Europa. Alla ricerca di profili credibili e in grado di rappresentare – fra le altre cose – anche la nostra regione, darò la preferenza a Stefano Bonaccini ed Elisabetta Gualmini. Di ciò che accadrà alla legislatura regionale a seguito della candidatura e possibile elezione all’Europarlamento del presidente Bonaccini parleremo la prossima volta. E valuteremo insieme anche l’andamento del voto amministrativo (nel territorio bolognese si vota in 37 comuni).

12 anni di Assemblea Legislativa

Questo notiziario viene spedito ogni fine mese da 12 anni alle persone che hanno piacere di riceverlo per avere notizie sull’attività della Regione, dell’Assemblea Legislativa e mia personale. Questo, se non erro, dovrebbe essere il numero 144. Sono infatti diventato consigliere regionale il 23 maggio del 2012, e da allora sono passati 12 anni di impegno, di temi seguiti, di vicende attraversate, di battaglie fatte. Ne ho scritto in questo post, anticipando una prospettiva su cui tornerò più diffusamente nei prossimi mesi.

Modificata la legge sui caregiver

Nell’ultima seduta di maggio, l’Assemblea Legislativa ha approvato la modifica della legge sui caregiver che avevamo presentato alcuni mesi fa e che anch’io avevo sottoscritto, volta a riconoscere il contributo di coloro che si occupano dei propri familiari o amici non autosufficienti, anche se non sono conviventi con loro. È una proposta che avevo descritto in questo precedente post e che adesso è divenuta legge, a conferma dell’impegno della Regione a supportare le dinamiche familiari e a riconoscere il ruolo cruciale dei caregiver nel sistema di assistenza sociale.

Contro la corruzione in politica

L’inchiesta giudiziaria che coinvolge i vertici della Regione Liguria ha riproposto con forza il tema della corruzione in politica, e più in generale la questione dei finanziamenti privati ai politici. Su questo punto non sarebbe male che l’informazione, oltre a stracciarsi (giustamente) le vesti di fronte a quanto sta emergendo nell’inchiesta, facesse meglio il suo lavoro per aumentare la trasparenza. Come? Per esempio chiedendo ai politici di dire chi siano i finanziatori che compaiono nei loro rendiconti pubblici ma che al momento risultano schermati per motivi di privacy. Ne ho parlato in questo post.

Sottolineature su un paio di vicende di mobilità

Nei giorni scorsi sono concretamente cominciati i lavori per l’interramento del tratto urbano della linea ferroviaria Bologna-Portomaggiore. Certo è positivo eliminare diversi passaggi a livello, ma non posso nascondere il mio rammarico per quella che considero a tutti gli effetti una occasione persa: l’interramento avrebbe dovuto avvenire prevedendo già lo spazio per il raddoppio della linea. Invece l’interramento avverrà a binario singolo. Quella del raddoppio è una battaglia che, insieme ad altri, ho portato avanti fin dal 2012 e che è purtroppo a questo punto devo riconoscere di avere perso. Maggiori dettagli in questo post.

La Corte dei Conti ha scritto a proposito del People Mover di «una sensibile inclinazione a favore del privato nell’assetto di interessi definito nella concessione e nel relativo piano economico-finanziario», e i giornali hanno dato la notizia. Avrebbero fatto bene anche a ricordare che l’assetto della società di gestione è stato modificato rispetto a quanto previsto dal bando originario, e nessuno ha mai riconosciuto la paternità della decisione o è stato mai chiamato a renderne conto sul piano tecnico e politico. Ne parlo meglio in questo post.

Provvedimenti regionali e notizie

Accoglienza e assistenza delle donne vittime di violenza di genere: Al via la sesta edizione del corso e-learning. Due percorsi, uno di area sociale e uno di area sanitaria. Disponibile on line fino al 31 dicembre 2024. Agricoltura e acquacoltura: 7 milioni alle imprese per i danni da cambiamento climatico e fauna selvatica. Via libera in Aula al progetto di legge della Giunta. Nel provvedimento anche quelli causati da cinghiali, specie fossorie, granchio blu. Alluvione: un anno dopo, pubblicato il volume con gli scatti di Marco Onofri e la prefazione di Daria Bignardi, dal titolo “Quel che conta – Dieci ritratti a un anno dall’alluvione in Emilia-Romagna”. Scaricabile online. Casa: 10 milioni di euro per la riqualificazione di alloggi pubblici, da assegnare in affitto alle famiglie iscritte alle graduatorie. Provvedimento indirizzato a Comuni e Unioni di Comuni. Cultura: teatri e cinema storici, sì alla legge per sostenere la loro riapertura. Via libera in Aula alla norma voluta dalla Giunta. Aiuti alle sale chiuse da otto anni, nelle aree montane da quattro. Energia pulita: dalla Regione altri 6 milioni di euro per le comunità energetiche rinnovabili. Dopo il sostegno alla progettazione, le risorse per la realizzazione degli impianti di produzione e accumulo. Via al bando, domande dal 12 giugno e fino al 31 ottobre 2024. Lavoro: apprendistato estivo anche per gli studenti liceali minorenni. Sì di Ministero e Ispettorato. Memoria: digitalizzazione degli atti processuali sulle stragi, il lavoro continua. Già consultabile un milione di pagine sui fatti di eversione e terrorismo, comprese Strage di Bologna e Treno Italicus. Mostre in Assemblea: fino al 10 giugno la mostra di Giampiero Montanari con gli scorci più suggestivi di Bologna. Sanità: nasce la Rete cardiologica pediatrica con un modello clinico e organizzativo dedicato. Ogni anno, su 30mila nascite, 250-300 presentano cardiopatie congenite. Centri diffusi sul territorio e un hub di alta specialità al Sant’Orsola di Bologna. Sanità e innovazione: la medicina personalizzata per migliorare l’assistenza e ridurre le disuguaglianze. La Regione partner del progetto europeo PRECISEU. Sanità: i primi sei mesi dei Cau. 151mila gli accessi e 45 minuti l’attesa media. Scuola: destinazione natura, in gita nelle Riserve Mab Unesco dell’Emilia-Romagna. Viaggi di istruzione nell’Appennino Tosco-Emiliano, nel Po Grande e sul Delta del Po: iniziativa rivolta a tutti gli istituti italiani. Scuola: si torna a scuola lunedì 16 settembre 2024, fine anno scolastico venerdì 6 giugno 2025. Approvato dalla Giunta il calendario scolastico 2024-2025 per elementari, medie e superiori dell’Emilia-Romagna. Sisma: il 20 maggio di 12 anni fa la prima terribile scossa. La distruzione e la rinascita.

La lezione magistrale di Federico Faggin

Il 6 maggio scorso, nell’ambito di una serie di iniziative promosse dall’Assemblea Legislativa sull’Intelligenza Artificiale, con un focus particolare sulla formazione dei giovani, si è tenuta la lezione magistrale di Federico Faggin. Fisico, imprenditore e inventore italo-statunitense, è noto a livello internazionale per lo sviluppo della tecnologia che ha reso possibile la creazione dei microprocessori e successivamente per l’introduzione dei touchscreen. Il suo è stato un intervento fra scienza e spiritualità, che ho sintetizzato in questo post in cui trovate anche il video integrale dell’incontro.

Cori scolastici nel ricordo di Mariele Ventre

Ho rappresentato la Regione alla bella iniziativa che si è svolta al Teatro Manzoni il 18 maggio scorso, in cui la Fondazione Mariele Ventre ha radunato diversi cori scolastici provenienti da diverse parti d’Italia per un pomeriggio canoro. È stato bello lasciarsi contagiare dalla freschezza delle ragazze e dei ragazzi, dalle loro voci giovani e squillanti e dalla loro allegria, in un susseguirsi di canzoni che hanno spaziato dal repertorio tradizionale dello Zecchino d’Oro a canzoni importanti di musica leggera. In questo post ne ho parlato più diffusamente.

Continuate a seguirmi sul mio sito e sulla pagina facebook. Se conoscete qualcuno interessato a ricevere questa mia mail periodica di aggiornamento, segnalatemelo, grazie!

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , , , , Newsletter

Comments are closed.