News del 23 giugno 2014

23 giugno 2014 Newsletter

20140623newsCari tutti, il voto alle europee – andato oltre i migliori auspici – ci consegna un segnale che deve essere ben compreso e che ci chiama ad un impegno.

Quel 40,8% reclama un cambiamento vero

Il largo successo del PD alle europee (e in quasi tutte le amministrative) ci consegna una chiara richiesta di cambiamento da parte degli elettori. In gran parte sono voti “a credito”, che gli elettori ci hanno anticipato, ma che ci verrebbero tolti con gli interessi se non dovessimo capire bene la richiesta di cambiamento e dimostrarci capaci di realizzarla.

Sono convito che Matteo Renzi l’abbia ben chiaro, ma è una consapevolezza che fatica a permeare tutta la classe dirigente del PD. Qualcuno fra noi pensa infatti che basti avere Renzi a Roma e in tv per poter andare avanti come sempre, beneficiando per di più di un formidabile traino. Sarebbe un grave errore, come ho cominciato a spiegare in questo post.

#cambiareverso anche a livello locale e regionale

Buon lavoro a Governo e Parlamento chiamati a varare importanti e indifferibili riforme, all’Italia che si accinge ad assumere la presidenza dell’Unione Europea nel prossimo semestre, agli eletti che ci rappresenteranno in Europa (Damiano Zoffoli con un ottimo risultato personale è purtroppo solo primo dei non eletti).
Buon lavoro a tutti gli amministratori locali neoeletti, da Maurizio Fabbri lassù a Castiglione dei Pepoli via via fino a Dario Mantovani laggiù a Molinella, dal sindaco più importante fino all’ultimo dei consiglieri, e in particolare grazie a tutti coloro che si sono spesi per il cambiamento (e quante storie ci sarebbero da raccontare).
Ma buon lavoro anche a noi che siamo chiamati a fare la nostra parte per promuovere il cambiamento nel nostro PD e nelle nostre amministrazioni locali. E siccome in vista c’è il prossimo mandato regionale, dovremo chiarire in cosa e come occorre #cambiareverso in Regione. Avremo modo di tornarci sopra.

Le nomine dei direttori delle aziende sanitarie

A proposito di cambiamento, nei giorni scorsi ho presentato una interrogazione sulle procedure di nomina dei direttori delle aziende sanitarie, di cui racconto meglio in questo post. Mi è parso un modo per stimolare una riflessione (come dire?) evolutiva. Sul punto sono convinto che chi ha operato finora lo abbia fatto in piena legittimità cercando di ottenere la migliore riuscita (con non trascurabili risultati che vanno pienamente riconosciuti), ma dopo un così lungo periodo è difficile sfuggire ad una sensazione di staticità in quel campo così strategico. Forse è per questo che tanti di coloro che ne sono venuti a conoscenza (cosa già di per sè singolare, visto che i giornali non ne avevano parlato) mi stanno in questi giorni incoraggiando a non lasciar cadere la questione…

Per l’ambiente: contro gli ogm, in vetta al Cimone, una legge per la diversione modale

E’ stata approvata dall’Assemblea una risoluzione sul tema degli ogm di cui sono primo firmatario e che avevo illustrato qui all’atto della presentazione. Credo che la biodiversità sia un valore da difendere e l’agricoltura biologica una opportunità che non possiamo permetterci di trascurare.
Nella giornata mondiale dell’ambiente sono stato insieme ad alcuni colleghi sulla vetta del Cimone a visitare i laboratori dell’Aeronautica Militare e del CNR. Ne racconto meglio qui: una bella occasione per approfondire temi fondamentali per il futuro di tutti noi, come il riscaldamento globale, la migrazione planetaria degli inquinanti, lo sforzo per ridurre le emissioni e preservare l’ambiente.
Sono relatore in questi giorni di una legge che incentiva a trasportare merci via ferrovia o via nave in luogo del trasporto tradizionale stradale con autocarri (in gergo: diversione modale da gomma a ferro). Ne parlo in questo post: è una legge che rinnova uno sforzo fatto negli anni passati che ha permesso al trasporto merci su ferrovia in Emilia Romagna di crescere mentre nel resto d’Italia calava per effetto della crisi.

Provvedimenti regionali vari

E’ in iter una legge per la parità di genere. Presentate le linee guida per l’amministratore di sostegno. Avviato l’iter di una legge per la valorizzazione dei dialetti. Semplificate le norme sul volontariato e sul registro delle associazioni. Approvato ed inviato al Parlamento un progetto di legge per il diritto di voto a 16 anni. Approvata una legge sul recupero dei sottotetti per fini abitativi. Novità per ilservizio civile regionale.

Il racconto di Ferruccio

Vi lascio invitandovi a guardare il video in cui Ferruccio racconta delluccisione della sua famiglia da parte delle forze armate naziste durante la guerra. L’ho ripreso durante una bella camminata sulle alture attorno a Marzabotto organizzata dalla locale Festa dell’Unità (bravi!). Per non dimenticare che la pace è uno dei grandi valori da difendere.

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , , , , Newsletter

Comments are closed.