News del 29 agosto 2016

29 agosto 2016 Newsletter

20160829newsCari tutti, agosto sta finendo e tanti sono già rientrati al lavoro, gli studenti si preparano all’inizio della scuola e in generale ci accingiamo a riprendere il ritmo normale delle attività. Questo vale per tanti di noi, ma non per chi nel centro Italia ha dovuto confrontarsi con la forza distruttiva del terremoto: col pensiero rivolto a quelle popolazioni e con la convinzione che dovremo affrontare tutti insieme l’impegno della ricostruzione, vi mando il consueto aggiornamento mensile.

Il terremoto nel centro Italia

Dopo quelli del Molise nel 2002, dell’Aquila nel 2009 e dell’Emilia nel 2012, il sisma che nei giorni scorsi ha colpito il centro Italia con epicentro in provincia di Rieti è il quarto grave terremoto in Italia in questo secolo. Nell’immediato, la risposta non può che essere quella della solidarietà: fra gli altri, anche l’Emilia-Romagna si è immediatamente attivata e ricordo anche qui il conto corrente unico regionale aperto per raccogliere fondi: IBAN IT69G0200802435000104428964 (intestato a “Emilia Romagna per sisma Centro Italia”). Ma questo sisma – come gli altri terremoti in Italia – è l’ennesima dimostrazione che non va rimandata la messa in sicurezza antisismica degli edifici e del territorio: i terremoti non possono essere evitati, ma crolli e vittime sì, e per il nostro Paese questa deve essere una priorità irrinunciabile.

Il merito è la questione centrale

Quando i nodi vengono al pettine (come quando c’è un terremoto, e in tantissimi altri casi) si capisce che le chiacchiere stanno a zero e i fatti parlano da soli. Se ad Amatrice mezzo paese crolla ma un edificio di cinque piani costruito negli anni ’50 rimane in piedi, se l’adeguamento antisismico funziona meglio in alcune zone dell’Italia e meno in altre, se la sanità non funziona in modo uniforme ma ci sono luoghi e regioni d’eccellenza ed altre invece dove l’assistenza è nettamente inferiore (e si può continuare a lungo nell’elenco), dei motivi ci saranno. Se tutto il dibattito politico e sociale si ferma all’apparenza e non siamo in grado di identificare il merito delle persone e delle questioni, c’è poco da sperare in un miglioramento. Insomma, non mi stanco di ripetere che per l’Italia la questione del merito è davvero la madre di tutte le battaglie.

Brevi dalla Regione

Sull’utilizzo dei tirocini formativi nelle farmacie ho presentato un’interrogazione e la risposta che ho ricevuto fornisce informazioni molto interessanti, che trovate in questo post.

Dopo l’approvazione della legge sulle Pro Loco, ho sottoscritto una proposta di legge sulla valorizzazione delle rievocazioni storiche dell’Emilia-Romagna (prima firmataria Zappaterra) e una risoluzione sulla valorizzazione dei “cammini” (prima firmataria Montalti), così come una proposta di legge per una banca della terra regionale (prima firmataria Serri). Vi terrò informati sull’iter.

Nella Commissione V, che presiedo, nel mese di settembre lavoreremo in particolare sulla proposta di legge per un testo unico per la promozione della legalità e per la valorizzazione della cittadinanza e dell’economia responsabili (venerdì 9 settembre ci sarà una udienza conoscitiva) e sul progetto di legge sui servizi educativi per la prima infanzia, entrambi proposti dalla Giunta.

Provvedimenti regionali e notizie

Contributi per interventi di riduzione del rischio sismico su edifici privati: il primo settembre sarà pubblicato il bando per oltre 3,5 milioni. Sisma in Italia centrale, dalla Regione un milione per l’immediata emergenza. Ambiente, 5,5 milioni per ecosistemi forestali e fruizione dei boschi: nuovo bando della Regione Emilia-Romagna, domande entro il 7 ottobre. Frane e discariche abusive, stanziati 14 milioni dal Governo. Via libera dal Cipe al nodo di Casalecchio di Reno, si tratta della variante alla SS64 Porrettana. Innovazione, bando da 8 milioni di euro per le piccole e medie imprese: domande dall’1 settembre al 14 ottobre 2016. Un milione di euro per promuovere la Memoria del Novecento: partono i bandi per Comuni, Unioni, istituzioni e associazioni, tempo fino al 20 settembre per presentare i progetti. Sicurezza del territorio: un pacchetto di 80 interventi in tutta la regione, per un investimento di 10,5 milioni di euro. Energia, oltre 245 mln di euro per green economy, risparmio, ricerca e fonti rinnovabili: approvato in Giunta il nuovo piano energetico. Ricostruzione, aprono 21 cantieri della cultura: interventi per oltre 51 milioni di euro. Treni, intesa Governo-Regioni: linee ferroviarie sicure in tutta l’Emilia-Romagna. Apicoltura, 500mila euro per produzione e commercio: il bando scade l’11 novembre. Danni da fauna selvatica, bando da 1,5 milioni per gli agricoltori: domande dall’8 agosto al 31 ottobre. I Centri per l’impiego passano all’Agenzia regionale per il lavoro. Maltempo, la Protezione civile nazionale ha approvato il Piano della Regione per gli interventi nei territori colpiti nel febbraio-marzo scorso: 107 cantieri per 9,2 milioni di euro. Lavoro, 40 percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore: via libera dalla Giunta regionale, finanziati con 4,8 milioni e potranno essere frequentati da oltre 800 persone. Cooperazione internazionale, dalla Regione oltre 960mila euro di contributi: la Giunta approva il bando per progetti con Paesi in via di sviluppo, la scadenza è il 30 settembre.

Alla Festa dell’Unità e per il SÌ al Referendum Costituzionale

Alla Festa dell’Unità di Bologna che si tiene a Parco Nord fino al 19 settembre personalmente sarò impegnato in due dibattiti: il 31 agosto alle 18 (“Bimbi al centro: insegnanti, genitori, nidi, scuole, associazioni per buoni percorsi da 0 a 6 anni”) e il 17 settembre alle 18 (“Verso una nuova legge sullo spettacolo”). Come sapete, inoltre, sono un convinto sostenitore del “Sì” al referendum costituzionale (semplicemente per il merito delle questioni che la riforma modifica, a proposito di merito) e faccio parte del comitato “PerDavveroSì“. Se più che l’apparenza vi interessa il merito delle politiche, tenete d’occhio PerDavvero.

Continuate a seguirmi sul mio sito e sulla pagina facebook.
Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly
Ti piace? Condividi:

, , , , , , , Newsletter

Comments are closed.