News del 31 agosto 2017

31 agosto 2017 Newsletter

Cari tutti, si conclude un mese di agosto caldissimo e, mentre riprendiamo il ritmo usuale delle attività di lavoro o di studio, eccoci al consueto aggiornamento mensile.

Il caldo dell’estate

E’ un caso che questa estate sia stata così calda e che le temperature registrate siano state alte così a lungo? Se osserviamo con occhio scientifico i dati direi che c’è davvero da preoccuparsi: consiglio a tutti di guardare un breve filmato che grafica le variazioni di temperatura dall’inizio del secolo scorso ad oggi. C’è il rischio concreto che la prospettiva di un cambiamento climatico sia assai più vicina di quanto si pensasse, ed è incredibile che invece di aumentare lo sforzo per contenere le emissioni di anidride carbonica ci sia chi – come il presidente degli Usa Trump – decida di tornare indietro rispetto agli accordi già siglati in passato. Non è l’unico segnale, purtroppo, di un mondo attirato verso scelte irragionevoli, ma sarà meglio correre ai ripari sperando di essere ancora in tempo.

Sgomberi e occupazioni abusive

Sui giornali d’agosto, oltre al dibattito precongressuale (ne parlo dopo) si è discusso molto dello sgombero della caserma occupata dal collettivo Labàs. Tanti, anche del PD, hanno sentito l’esigenza di lamentarsi per lo sgombero e di caricare l’amministrazione comunale dell’onere di trovare prontamente una soluzione alternativa, quasi che lo sgombero fosse un torto ingiustamente subito e non la naturale conseguenza dell’occupazione abusiva di spazi. Mi pare un segnale di grave confusione ideale: dovremmo tutti essere impegnati a promuovere esperienze positive nella piena legalità e non a cominciare frasi con “certo, siamo per la legalità, ma…”. Per questo ho ritenuto di intervenire anch’io e trovate qui la mia intervista.

Alla festa dell’Unità

Alla Festa dell’Unità di Bologna, che si tiene a Parco Nord fino al 18 settembre prossimo, io sarò sul palco in due occasioni: lunedì 11 settembre alle 19 intervengo al dibattito “Tecnologia e innovazione: quali opportunità per il sistema sanitario”; venerdì 15 settembre alle 21 introduco l’intervista a Matteo Richetti. Vi aspetto!

Provvedimenti regionali e notizie

Scuola: Calendario scolastico, tutti in classe il 15 settembre fino a giovedì 7 giugno 2018 (205 i giorni di lezione complessivi). Online l’elenco di festività e periodi di sospensione. Edilizia scolastica: altri 16 milioni di euro per 62 nuovi interventi. Economia: grazie all’impegno comune nel Patto per il lavoro, l’Export Emilia-Romagna è ai vertici europei. Per progetti innovativi e per la creazione di nuovi posti di lavoro parte il secondo bando della Regione rivolto a imprese italiane e straniere per l’Industria 4.0. Salute: Regione e Ufficio scolastico regionale si impegnano per dare informazioni univoche sulle procedure per ridurre la burocrazia a carico delle famiglie per quanto riguarda i nuovi obblighi vaccinali. Ambiente: la continua assenza di piogge e la siccità sono alla base del divieto di accendere fuochi e provocare fiamme e braci fino al 10 settembre (proibita anche la pulizia di pascoli e terreni). Fino all’11 novembre sarà possibile inoltrare le domande per il recupero di aree danneggiate da incendi, malattie e calamità naturali. Domande online dall’8 agosto al 10 ottobre con un contributo di 2.500 euro per l’acquisto di un veicolo nel 2017 grazie all’ ecobonus per i veicoli commerciali. Ambiente ed Energia: oltre 35 milioni di euro di investimenti complessivi per 95 progetti finanziati con risorse dei fondi europei Por Fesr per edifici sempre più green. Emergenza incendi: priorità alla prevenzione nel nuovo piano approvato in regione. Mobilità: Linea Bologna-Prato, dall’ 11 settembre nuove corse per i pendolari, tra le novità la corsa da Bologna per i lavoratori delle aree industriali intorno a Pianoro. Sport: entro settembre a bando 20 milioni di euro per l’impiantistica e gli spazi sportivi. Cultura: Esce il bando rivolto alle associazioni legato alla legge sulle rievocazioni storiche con contributi pari a 150mila euro per progetti di conservazione, restauro e ampliamento del patrimonio costumistico. Turismo: nuovi prodotti di settore e rafforzamento Apt con un ruolo strategico delle Destinazioni turistiche nelle linee guida 2018-20. Territorio: il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha deliberato fondi pari a mezzo miliardo all’Emilia Romagna destinati a infrastrutture, ambiente, contrasto al dissesto idrogeologico, edilizia scolastica e culturale, impiantistica sportiva. Sanità: con un risparmio di 426mila euro parte la valutazione per il 2016 di direttori generali e delle Aziende sanitarie e dei dirigenti. Ricostruzione: aggiornate e semplificate alcune procedure per abitazioni e imprese. Montagna: stanziati 1,7 milioni per il decollo di start up innovative. Lavoro: l’Emilia Romagna è la prima regione ad avere siglato un accordo tra i sindacati in applicazione del decreto Madia per la stabilizzazione del personale precario. Spending review Emilia-Romagna: in 2 anni risparmiati 300 milioni nell’acquisto di beni e servizi nella pubblica amministrazione. Tutela delle donne: dalla Regione 1,5 milioni di euro per i Centri antiviolenza e le Case rifugio. Passante di mezzo: arriva il parere positivo della Giunta con eco-prescrizioni.

Verso il congresso provinciale

Per la prima volta si va profilando una sfida congressuale di difficile pronostico. Il segretario uscente Francesco Critelli è stato nei fatti sfiduciato da una coalizione di aree eterogenee, con una serie di attacchi a mezzo stampa tanto decisi nei modi quanto vaghi nel merito, che hanno poi indicato come sfidante l’assessore Luca Rizzo Nervo, con l’aperto sostegno anche del sindaco Virginio Merola. Noi di PerDavvero abbiamo pubblicato in luglio un documento con alcuni temi chiave su cui riteniamo serva un cambio di passo sostanziale, chiedendo ai candidati in campo riscontri convincenti nel merito che finora non sono arrivati. Per questo, nei giorni scorsi, abbiamo deciso che se nessuno ci fornirà risposte e proposte convincenti, avanzeremo le nostre idee con una candidatura, nella persona di Piergiorgio Licciardello.

L’unità dei renziani, dopo il successo anche a Bologna nel congresso nazionale di aprile, è stata evocata a parole e poi archiviata da chi ha promosso l’operazione trasversale su Rizzo Nervo, cui è seguito il compattamento su Critelli di altre componenti renziane. Per usare le parole del sindaco Merola: “Qui a Bologna non c’è una contrapposizione tra correnti, perché com’è noto le candidature annunciate hanno appoggi trasversali. Il punto è lavorare perché il congresso non sia una contesa tra notabili ma una discussione vera sul tipo di partito di cui abbiamo bisogno in questa città”. Messe dunque da parte le magliette del congresso nazionale, stiamo al merito: perché la discussione sia vera resta il nostro documento che attende risposte, e se non ne riceveremo di adeguate sarà il nostro candidato a rappresentare quei temi nel congresso. Chi avesse voglia di darci una mano per la raccolta delle firme, eventualmente anche iscrivendosi al PD (c’è tempo fino al 25 settembre per farlo, ed è un’occasione da non perdere perché il PD resta l’unico partito con meccanismi decisionali democratici nel panorama politico italiano) si faccia avanti, grazie.

Siccome sono cosciente di aver compresso in poche righe ragionamenti e informazioni di una certa complessità, ho deciso di provare a redigere una guida ragionata al congresso del PD di Bologna, che vedrete popolarsi di contenuti nelle prossime ore e giorni, anche perché la situazione è in divenire.

Continuate a seguirmi sul mio sito e sulla pagina facebook. Vi ricordo inoltre il sito del gruppo PerDavvero. E se conoscete qualcuno interessato a ricevere questa mia mail periodica di aggiornamento, segnalatemelo, grazie!

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , , Newsletter

Comments are closed.