;

Nuovo bando per l'affitto

29 Maggio 2020 Casa

Mancano pochi giorni all’uscita del nuovo bando regionale affitto per il 2020, che terrà conto sia delle fragilità che già si conoscevano, sia dei nuovi bisogni generati dall’emergenza sanitaria. Le risorse complessive ammontano a 14,9 milioni (10 milioni dal bilancio regionale e 4,9 milioni dalla dotazione 2020 del Fondo statale per il Sostegno alla locazione). Saranno distribuite ai distretti sanitari di tutto il territorio regionale, ma potranno essere gestite anche direttamente dai Comuni o dalle Unioni di Comuni.

I fondi potranno essere utilizzati fino ad un massimo della metà anche per scorrere le graduatorie del bando regionale affitti 2019.

Per famiglie e persone in difficoltà il bonus potrà arrivare fino a 1.500 euro, in relazione alla riduzione di reddito determinata dall’emergenza coronavirus. Contributo da 2 mila a 3 mila euro anche per i proprietari che accettano di rinegoziare il contratto d’affitto, riducendo il canone a favore dell’inquilino.

Tra i requisiti per accedere al contributo un reddito ISEE 2020 non superiore ai 35.000 euro (soglia che i Comuni possono modificare) e l’autocertificazione documentata della diminuzione del reddito di almeno il 20%negli ultimi tre mesi, rispetto al reddito trimestrale medio 2019. I nuclei familiari con ISEE inferiore a 3.000 euro non dovranno dimostrare un calo del reddito.

E’ sufficiente il domicilio nell’alloggio in cui si abita con regolare contratto d’affitto, così da permettere la partecipazione anche a studenti e lavoratori che vivano in un comune della Regione pur non avendo spostato la residenza. Occorre avere cittadinanza italiana o di uno Stato dell’Unione Europea oppure, per i cittadini extra UE, il permesso di soggiorno.

Per gli studenti sarà sufficiente che anche un solo genitore possa dimostrare un’effettiva riduzione del reddito, come conseguenza dell’emergenza sanitaria, e il requisito del reddito Isee sotto i 35mila euro si riferisce al nucleo familiare del quale fanno parte.

Le risorse potranno essere erogate anche con modalità a sportello (non è obbligatoria la definizione di una nuova graduatoria).

I soggetti che faranno domanda avranno tempo per presentare l’ISEE 2020, qualora non già disponibile, fino al 30 ottobre, e dovranno autocertificare la diminuzione di reddito con adeguata documentazione (buste paga o fatture).


La notizia sul sito della Regione

Esempi concreti di bonus e contributi

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

Casa

Comments are closed.