Problemi di comunicazione?

23 Ottobre 2007 Comunicazione

Mi fanno un po’ sorridere i meccanismi automatici che si annidano nel dibattito politico e si ripetono con una certa periodica cadenza. Uno di questi è il tormentone sulla comunicazione.
Vediamo come funziona. Se porti in Giunta un piano sulla comunicazione e provi a dire che occorre un salto di qualità nella comunicazione fra amministrazione e cittadini, ti becchi al volo uno o più editoriali che nella sostanza dicono: pensate a governare, che la comunicazione viene da sè. Manco si parlasse di propaganda…

Poi esce qualche sondaggio che fa discutere, e magari qualcuno argomenta che si fanno un sacco di cose ma che i cittadini non le conoscono, ed ecco che il problema diventa di comunicazione. Vista nei due sensi: come colpa di non comunicare abbastanza, oppure come scusa dietro cui nascondersi.

Io semplicemente penso che Bologna, come tutte le grandi città e non solo, sia chiamata ad una decisa evoluzione del rapporto comunicativo fra l’amministrazione e i cittadini. Perchè la comunicazione è una parte del lavoro di amministrazione, non un di più per raccontare il resto. Perchè sono disponibili nuovi strumenti e nuove tecnologie per impostare un rapporto nuovo. Perchè occorre riconoscere che i giornali inseguono il dibattito politico – per usare un eufemismo – più che l’informazione in senso stretto. Perchè in ogni caso la personalizzazione, la localizzazione geografica, il livello possibile di partecipazione impostabili coi nuovi strumenti non sono comunque raggiungibili con mezzi tradizionali.

Questo è il senso e l’ispirazione del piano di comunicazione che la Giunta ha approvato nella scorsa primavera. Alcune azioni previste nel piano sono state finanziate e sono partite. Altre sono partite cercando altrove la fonte di finanziamento. Altre ancora sono in attesa di copertura finanziaria, e speriamo nel bilancio 2008.

Quindi altro che sondaggi, altro che polemiche di giornata, altro che argomenti del solito dibattito col fiato corto, un po’ provinciale e chiuso dentro le mura. Fuori, il mondo sta cambiando e ci chiama ad un impegno per stare al passo. E’ una sfida per tutti, anche per Bologna. In questo senso sì, abbiamo problemi di comunicazione

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

Comunicazione

Comments are closed.