;

Nuovi pezzi per la Bologna in miniatura in filo di ferro

17 Novembre 2019 Persone

Parte dal filo di ferro grezzo, lo lavora, lo modella, lo tratta con l’antiruggine e infine lo dipinge. Così Angelo Diolaiti ha realizzato “Bologna in miniatura”, un’impresa titanica, nel vero senso della parola, visto che gli sono stati necessari finora 80 chili di ferro e molto stagno.

Un grande amore per la città di Bologna e le sue bellezze, attraverso un hobby molto particolare, ha dato vita ad un lavoro straordinario: monumenti, palazzi, chiese, basiliche, cortili e portici, tutti in scala 1:400 e con un’accuratissima attenzione ai dettagli e ai particolari.

Angelo è in pensione ed ha già superato gli 80 anni di età, ma prosegue in questa sua encomiabile attività continuando ad aggiungere pezzi alla sua già ampia collezione. Per noi, che ammiriamo le sue opere, questo è un modo per apprezzare la bellezza di Bologna e l’operosità di questo suo lodevolissimo abitante.

Visitando una mostra, alcuni mesi fa, la mia signora aveva chiesto ad Angelo se avesse mai pensato di costruire la miniatura dello storico palazzo delle Poste in piazza Minghetti a Bologna. Detto, fatto: nei giorni scorsi Angelo mi ha portato a far vedere il nuovo pezzo della sua collezione, per l’appunto il palazzo che si affaccia in piazza Minghetti e che storicamente ha ospitato gli uffici di Poste Italiane. Lo vedete nell’immagine in questa pagina, confrontato con la foto del palazzo vero. Molto bello, non trovate?

 

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , Persone

Comments are closed.