News del 31 luglio 2019

31 Luglio 2019 Newsletter

Cari tutti, buone vacanze a chi c’è già e a chi ci andrà nei prossimi giorni. Ma non dimentichiamo che il 2 agosto ricorre l’anniversario della strage alla stazione di Bologna, una ferita per cui non ci stancheremo mai di chiedere verità e giustizia. Ma eccoci al consueto aggiornamento mensile.

Commissione d’inchiesta sul sistema di tutele dei minori

La Regione Emilia-Romagna vuole tutta la verità e massima chiarezza sulla vicenda dei minori della Val d’Enza, senza sconti per nessuno. Per questo l’Assemblea Legislativa ha deliberato l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sul sistema di tutele dei minori in Emilia-Romagna. Il lavoro dei consiglieri regionali nell’ambito di questa Commissione si affiancherà, naturalmente su piani completamente diversi, a quello delle autorità inquirenti e a quello della Commissione tecnica, istituita dalla Giunta regionale, composta da esperti di provata competenza.

Maratona assembleare sulla legge contro le discriminazioni

Come saprete, nei giorni scorsi siamo stati impegnati in una lunga maratona assembleare per l’approvazione della legge contro le discriminazioni verso le persone lgbt, a causa di un duro ostruzionismo dei partiti di destra che ci hanno costretto a votare oltre 1700 emendamenti. Chi mi segue sa anche che da mesi ero impegnato, con altri colleghi, per apportare significative modifiche al testo iniziale, di cui avevo da subito sottolineato ciò che non andava bene (vedi questo post del maggio 2018). Dopo un dibattito serrato all’interno del gruppo del PD, momenti critici con altre forze di maggioranza, polemiche sugli emendamenti che avevamo presentato, un iter sicuramente molto travagliato si è concluso con la lunghissima seduta durata due giorni e due notti. Alla fine il testo approvato contiene numerose correzioni e miglioramenti: qui ne illustro alcune, in questo post faccio altri approfondimenti ed allego il video del mio intervento in aula. Un aspetto rilevante e controverso è stato l’aver introdotto un articolo che esplicita la necessità di contrastare la pratica della maternità surrogata, accogliendo un emendamento a mia prima firma (avevo affrontato questo argomento in questo post). Oltre ai voti determinanti del PD, la legge è stata votata anche da M5S, SI e gruppo misto, che però hanno votato contro l’articolo anti maternità surrogata. Sto preparando un intervento (purtroppo non in tempo per questo notiziario) per tirare le somme della vicenda, che presenta varie importanti sfaccettature, ed anche per analizzare le tante e diverse reazioni agli emendamenti presentati e all’approvazione della legge.

Misure a sostegno delle famiglie nell’assestamento di bilancio

Abbiamo approvato l’assestamento di Bilancio, caratterizzato da importanti misure a sostegno delle famiglie, per le quali vengono stanziati oltre 30 milioni di euro. Ai Comuni vengono infatti assegnati fondi per l’abbattimento o azzeramento delle rette degli asili nido a favore dei nuclei familiari con un Isee inferiore a 26 mila euro (per un risparmio stimato di 1.000 euro a figlio), e per aiutare le famiglie in difficoltà a pagare l’affitto di casa. Nel complesso, una manovra da 61 milioni di euro: risorse per il miglioramento dei Pronto soccorso (riduzione dei tempi d’attesa e accoglienza); strade di montagna; l’abbattimento delle barriere architettoniche; l’accesso al credito delle imprese e i contributi in agricoltura; il dissesto idrogeologico e le emergenze naturali e meteo; l’integrazione del trasporto ferro-gomma; l’impiantistica sportiva. Dall’avanzo di gestione dell’Assemblea Legislativa, sostegno alle vittime di fallimenti bancari e ai giudici di pace.

Cattolici e politica: il dibattito con Zuppi e Truffelli

Il 30 giugno scorso alla Festa dell’Unità di San Lazzaro sono intervenuto ad un dibattito su “Cattolici e politica”. Fra i relatori, tutti tranne me alla loro prima esperienza a parlare ad una Festa dell’Unità, c’erano Mons. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, e Matteo Truffelli, presidente nazionale di Azione Cattolica. Oltre alla grande partecipazione (quasi 300 persone) e al clima sereno in cui si è svolto l’incontro, sono stati toccati diversi temi interessanti. In questo post trovate un po’ di riflessioni e soprattutto il video integrale della serata.

La Regione a fianco delle pazienti oncologiche

Nel 2019 sono circa 3.400 le donne residenti in regione con possibile alopecia causata da trattamenti antitumorali, circostanza che aggiunge sofferenza a sofferenza. Per questo motivo, la Regione Emilia-Romagna ha deciso l’erogazione di un contributo di 400 euro per l’acquisto di parrucche da parte delle pazienti che perdono i capelli in seguito alle cure di patologie oncologiche. Il contributo verrà assegnato indipendentemente dall’Isee e dalla situazione reddituale della paziente, e andrà richiesto all’AUSL di residenza allegando il certificato che attesta la patologia, insieme alla ricevuta di avvenuto pagamento per l’acquisto della parrucca. È noto che l’alopecia, che si verifica in seguito a trattamenti di radio o chemioterapia, rappresenti spesso una causa di fragilità per le pazienti, soprattutto per i risvolti relazionali. È un segno concreto di cura rivolto alle pazienti oncologiche, il cui miglioramento della qualità della vita passa anche attraverso misure come queste.

La Regione assume: cominciano i concorsi

Parte la stagione dei concorsi in Regione. La prima tornata riguarda 447 posti per laureati (a cui si aggiungono 116 posti riservati solo ai dipendenti regionali laureati), per i quali è già possibile presentare le candidature, e lo sarà fino al prossimo il 13 settembre alle 13. I sei profili per i quali è possibile candidarsi riguardano specializzazioni in materie amministrativo-giuridiche; economico-finanziarie; gestione del territorio e del patrimonio pubblico; programmazione del territorio, dei trasporti e della tutela ambientale; agro-forestali; trasformazione digitale. Per rendere più semplice avere informazioni e presentare candidature, è online Lavorare in Regione, sito dal quale è possibile scaricare i testi dei bandi e dal quale è possibile accedere alla piattaforma informatica che consente di iscriversi ai concorsi.

Provvedimenti regionali e notizie

Università: aperto il bando per il diritto allo studio per l’anno accademico 2019-2020 per alloggi, borse di studio, contributi per la ristorazione, esperienze all’estero. Ambiente: ecobonus per i veicoli privati, riaperto il bando per sostituire i mezzi più inquinanti. Domande online dall’8 luglio al 30 settembre 2019. Imprese agricole e consorzi: pubblicato il bando regionale per le imprese agricole e i consorzi. La soglia minima per chiedere i contributi è di 100 mila euro. Domande entro il 20 agosto. Agricoltura sociale: aperto un nuovo bando della Regione con 1,4 milioni di euro per finanziare progetti socio-assistenziali gestiti dalle imprese. Innovazione e ambiente: 8,3 milioni di euro per due nuovi bandi destinati ai Gruppi operativi che vedono insieme aziende e mondo della ricerca. Politiche sociali: dalla Regione 30 milioni ai Comuni per disegnare il nuovo welfare dell’Emilia-Romagna, rette dei nidi abbattute o azzerate e contributi per l’affitto alle famiglie in difficoltà. Montagna: taglio dell’Irap per imprese, commercianti e artigiani, contributo raddoppiato per attività ‘Slot free E-R’ e start-up innovative, stanziati 36 milioni per un abbattimento fiscale a vantaggio di 12mila imprese in 100 Comuni. Milano Marittima: pubblicato dal Comune di Cervia il bando per le imprese danneggiate dalla tromba d’aria del 10 luglio scorso, a disposizione il mezzo milione di euro stanziato dalla Regione. Agricoltura: la Regione autorizza oltre 510 ettari di nuovi vigneti. Piano per le infrastrutture irrigue: oltre 215 milioni e 42 progetti, tutti cantierabili, per invasi per la raccolta d’acqua, potenziamento degli impianti e casse d’espansione. Commercio: 4 milioni per il sostegno ai piccoli esercizi e ai punti vendita tradizionali. Territorio: bando da 2,5 milioni per i Comuni con meno di 50 mila abitanti per strade, scuole, impianti sportivi e centri di aggregazione. Terme di Porretta: Regione e Comune di Alto Reno Terme firmano un accordo per il recupero, restauro e valorizzazione del “Grottino Chini”. Edilizia sanitaria: al Cipe il via libera ufficiale alla Regione per attuare il programma straordinario di interventi da oltre 300 milioni di euro, già messo a punto dalla Regione, per nuovi ospedali, Case della salute, Hospice, ammodernamenti tecnologici. Sanità: il Sant’Orsola-Malpighi diventa centro di riferimento regionale nell’utilizzo delle terapie avanzate ‘CAR-T’ per la lotta ai tumori. Casa della Salute di San Lazzaro di Savena (Bo): più grande e più moderna grazie a un investimento di 3,4 milioni, di cui 2,5 dalla Regione. Partecipazione: la Regione finanzia progetti per cittadinanza digitale, crescita sostenibile e riqualificazione degli spazi urbani. Attività produttive: chiusura del viadotto “Puleto” sulla E45, firmata un’intesa tra Regione, parti sociali e amministrazioni comunali per il sostegno al reddito dei lavoratori coinvolti. Ragazzi con disabilità: dalla Regione 2,5 milioni l’anno per favorire il passaggio dalla scuola al mondo del lavoro. Pari opportunità: percorsi di carriera e conciliazione tra tempi di lavoro, vita e impegni di cura: dalla Regione 1 milione di euro per il 2019-2020. Spettacolo dal vivo: quasi 9 milioni dalla Regione per sostenere 141 iniziative realizzate in Emilia-Romagna, dal teatro alla musica, dalla danza all’arte di strada fino al circo contemporaneo e alle attività multidisciplinari. Musica: la Regione investe sulla formazione, oltre 1,5 milioni per 23 progetti pronti a partire già il prossimo anno scolastico. Cultura: 3,7 milioni per 259 progetti, di cui oltre 500 mila per iniziative tramite convenzioni triennali. Corte dei Conti: promossa la Regione, bene sanità e lotta al precariato, tasse invariate e alleggerimento del carico fiscale con misure come l’abolizione del superticket e i fondi stanziati per il taglio dell’Irap nei Comuni montani. Rischio idrogeologico: via libera da Roma al piano regionale da oltre 21,5 milioni per opere di prevenzione. Mobilità sostenibile: con il nuovo Piano regionale integrato dei trasporti più spostamenti in treno, mezzi pubblici e bici, e la sfida dei veicoli elettrici, per tagliare del 30% le emissioni di CO2 da qui al 2025. Pesca: bracconaggio nel Po, individuati 166 potenziali punti di imbarco e sosta degli automezzi. Sicurezza nelle città: siglato da Prefettura di Bologna e Regione Emilia-Romagna l’Accordo triennale per la promozione della sicurezza integrata. Servizi ai cittadini: giustizia più vicina alle persone con la rete degli Uffici di prossimità. Servizi pubblici: oltre 17,8 milioni di contributi dalla Regione a 39 Unioni di Comuni dell’Emilia-Romagna.

Alla rassegna stampa di Lepida TV

Sono stato ospite dell’Edicola dell’Assemblea Legislativa, la rassegna stampa quotidiana di Lepida TV. Dalle pagine dei quotidiani abbiamo tratto spunti di riflessione su diversi temi di politica regionale e nazionale: le lavoratrici de La Perla e la crisi aziendale che mette a rischio i loro posti di lavoro (nei giorni successivi i licenziamenti sono stati sospesi, speriamo bene), la carenza di medici e le misure necessarie ad affrontarla e superarla, l’inchiesta sui minori in Val d’Enza, la legge contro le discriminazioni contro le persone lgbt, ed altri temi di attualità. In questo post le mie riflessioni ed il video.

Continuate a seguirmi sul mio sito e sulla pagina facebook. Vi ricordo inoltre il sito del gruppo PerDavvero. E se conoscete qualcuno interessato a ricevere questa mia mail periodica di aggiornamento, segnalatemelo, grazie!

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , , , , , Newsletter

Comments are closed.