Investire sull'educazione alla cittadinanza

20 luglio 2018 Notizie

Parte oggi, 20 luglio, la raccolta firme per la proposta di legge di iniziativa popolare per introdurre l’ora di educazione alla cittadinanza, come materia curricolare, nelle scuole di ogni ordine e grado. Dovranno essere raccolte almeno 50mila firme in sei mesi. La proposta di legge è stata depositata da una delegazione di sindaci e amministratori locali ed ha il sostegno dell’ANCI.

Obiettivo della legge è formare i cittadini al senso di responsabilità e al rispetto reciproco, promuovere lo sviluppo civico e il valore della memoria attraverso lo studio della Costituzione, dei diritti umani e degli elementi di educazione alla legalità, educazione ambientale, educazione digitale ed educazione alimentare.

Questa proposta trova una sponda anche nella Regione Emilia-Romagna, che da anni organizza e sostiene progetti ed attività per l’educazione alla legalità, memoria e diritti, anche in collaborazione con i soggetti del territorio. Penso, in particolare, al progetto ‘conConcittadini’, che favorisce il contatto tra le scuole e l’Assemblea legislativa, a ‘Porte aperte in Assemblea’, che propone l’Assemblea legislativa come luogo di incontro e di scambio, alla legge sula Memoria del Novecento, ai protocolli per i viaggi della memoria e tanto altro ancora.

Ho sottoscritto, insieme ai colleghi consiglieri del Pd e di altre forze della maggioranza, una risoluzione che impegna la Regione a continuare a promuovere i progetti avviati da tempo su questi temi e a sostenere la proposta di legge sull’educazione civica, un insegnamento essenziale nella formazione dei cittadini attivi e responsabili di domani.

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, Notizie

Comments are closed.