Sui Ficobus

15 marzo 2018 Mobilità

Il tema del sottoutilizzo dell’autobus dedicato al collegamento tra la stazione di Bologna e FICO (Ficobus) è stato al centro di una discussione ieri in Assemblea Legislativa. Il Movimento 5 Stelle, che ha posto il tema, ha presentato una proposta tesa a modificare (e quindi interrompere) immediatamente l’attuale sperimentazione. La Lega ha seguito i grillini in questa loro impostazione.

Noi abbiamo ritenuto doveroso prendere atto della realtà, che indica che il servizio sperimentale nel primo periodo di utilizzo mostra numeri insufficienti. E abbiamo detto chiaramente che se al termine della sperimentazione i passeggeri trasportati restassero troppo pochi, avrebbe senso non riproporre il servizio e utilizzare quei mezzi per il trasporto pubblico locale. Se viceversa nei prossimi mesi crescesse l’utilizzo, allora la situazione si presenterebbe diversamente. Questo il senso della risoluzione che abbiamo votato.

In generale comunque “sperimentazione” significa appunto testare sul campo un servizio. Anche dall’articolo di Repubblica di oggi emerge una situazione con evidenti variabilità a seconda dei giorni e degli orari. Ritengo che sulla base dell’osservazione di questa realtà e dell’evoluzione dei prossimi mesi TPER sarà nelle condizioni di prendere gli opportuni provvedimenti e tarare il servizio sulla base dell’effettivo utilizzo.


L’articolo su Repubblica di oggi:

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, Mobilità

Comments are closed.