News del 30 novembre 2017

30 novembre 2017 Newsletter

Cari tutti, l’inverno è ormai alle porte ed è anche il momento del nostro consueto aggiornamento mensile.

Un piano per evitare le congestioni dei Pronto soccorso

Potenziamento dell’attività di consulenza e diagnostica in emergenza, attivazione di letti aggiuntivi nei reparti per favorire i ricoveri, rafforzamento del personale medico ed infermieristico, eventuale riduzione dei ricoveri programmati o non urgenti, un team per la gestione dei posti letto. Queste le più significative misure previste dalle linee di indirizzo approvate dalla Giunta regionale per la gestione efficace e tempestiva per la gestione dei picchi di afflusso nelle strutture di Pronto Soccorso, come avevo sollecitato a fare nei mesi scorsi. Maggiori dettagli in questo post.

Il rumore aeroportuale su Bologna Nord

Ormai da diversi anni i residenti della zona nord della città, che si trova sulla direttrice della pista aeroportuale, subiscono i disagi causati dal rumore dei velivoli in decollo e atterraggio. Per attutirne gli effetti sarebbe fondamentale spostare lo svolgimento di queste manovre quanto più possibile dal lato ovest della pista, ossia lungo la direzione opposta alla città (verso Bargellino). Ho presentato un’interrogazione, trovate i dettagli in questo post. La discussione è stata in parte affrontata anche nel corso dell’ultima seduta d’Aula, a proposito di una risoluzione sull’imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili civili.

Contro la tratta e la prostituzione

La tratta di persone, in particolare di donne e bambini, a fini di sfruttamento sessuale o di altra natura, è una delle più vergognose violazioni dei diritti umani. Nei paesi del Nord Europa vi sono stati una serie di interventi normativi che hanno introdotto la punibilità del cliente, con risultati positivi. Proposte di questo tipo sono ferme in Parlamento, nonostante le sollecitazioni di associazioni impegnate in quel settore, come la Papa Giovanni XXIII. Ho presentato una risoluzione, affinché si promuovano interventi normativi volti a contrastare la tratta di esseri umani e lo sfruttamento della prostituzione, e si sostengano iniziative di informazione e sensibilizzazione. Per approfondimenti si veda questo post.

Brevi dalla Regione

Abbiamo approvato una nuova legge sulla panificazione, che contiene le “Norme in materia di produzione e vendita del pane e dei prodotti da forno e per la loro valorizzazione”. In assenza al momento di una legislazione statale, la Regione detta le disposizioni generali sulle diverse tipologie di pane e su chi le produce. Maggiori informazioni in questo post.

I piccoli esercizi commerciali delle zone svantaggiate della regione hanno ora una legge. Con una condivisione trasversale e un voto all’unanimità, l’Aula ha dato il via libera alla norma che finanzierà e agevolerà con sgravi fiscali tutti i negozi polifunzionali che nelle zone montane o rurali fungono da veri e propri presidi sociali.

Con l’approvazione in aula delle “Misure per la definizione di procedimenti riguardanti l’esercizio finanziario 2017” si procede al trasferimento al Fondo regionale per la non autosufficienza di risorse finanziarie libere per un importo pari a 16,5 milioni di euro. Il Fondo Regionale per la Non Autosufficienza (FRNA), istituito dall’articolo 51 della Finanziaria regionale del 2004 (l.r. 27/2004), impegna risorse a favore dei servizi socio-sanitari rivolti alle persone in condizioni di non autosufficienza (anziani e disabili) e a coloro che se ne prendono cura. Nell’occasione è stato presentato un aggiornamento sul Reddito di solidarietà.

Incontri di novembre

Alcuni eventi a cui ho partecipato nel mese di novembre. Convegno “Carlo Descovich, l’uomo, lo sportivo, il medico” organizzato dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e del Centro Studi per l’educazione Fisica di Bologna (4 novembre). Saluto al Convegno “Pasantia Internacional en Salud” organizzato dalla ong CESTAS (6 novembre). Convegno “Il dito e la luna. La Sanità da spesa sociale a volano di crescita” organizzato dalla Società Italiana Medici Manager SIMM (6 novembre). Treno del PD con Matteo Renzi a Bargellino (10 novembre). Intervento all’iniziativa “Le Pro Loco in Rete per i Prodotti e la Cultura del Territorio” a Castel San Pietro Terme (11 novembre). Partecipazione in rappresentanza della Regione alla Commemorazione dei Caduti nelle missioni internazionali di pace (12 novembre). Anteprima e poi apertura di FICO (14 e 15 novembre). Intervento al Convegno “Scuola e Psicologia” organizzato dall’Ordine degli Psicologi E-R (16 novembre). Intervento al Convegno “Perché è la lingua che ci fa eguali” su don Milani, organizzato da CISL e IAL (17 novembre). Saluto al convegno annuale dell’Associazione Onconauti “Dalla biologia molecolare al miglioramento della salute sul territorio” (18 novembre). Partecipazione in rappresentanza della Regione alla Messa commemorativa in ricordo delle vittime della strada (19 novembre). Saluto in rappresentanza della Regione al “Premio Eubiosia. La riforma del terzo Settore come opportunità per le Aziende” organizzato dalla Fondazione ANT (20 novembre). Saluto istituzionale al convegno “Il linguaggio del corpo nei Disturbi del Comportamento Alimentare e comorbidità” e coordinamento della III Sessione “I Disturbi del Comportamento Alimentare tra mass-media e multiculturalità” promosso dal Servizio di Day Hospital per i DCA dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico S.Orsola-Malpighi in collaborazione con FANEP (24 novembre). Saluto istituzionale in rappresentanza della Regione al Congresso di FITEL “Tempo libero e nuovo Welfare” (24 novembre).

Provvedimenti regionali e notizie

Sport: 1 milione e 750mila euro per eventi, pratica sportiva e associazioni. Promozione del territorio: 350 mila euro per le attività delle pro loco. Contributi per percorsi escursionistici: online le graduatorie provvisorie. Turismo: oltre 90mila euro per rievocazioni storiche. Turismo invernale: 3,2 milioni per impianti, stazioni sciistiche e piste. Piazze e botteghe storiche: 3 milioni 430mila euro per 36 progetti per i centri storici e naturali delle città. Imprese innovative: 3 nuovi bandi per la Silicon Valley. Educazione alla sostenibilità: finanziati tre progetti su alimentazione sana, stop allo spreco di cibo e mobilità verde. Industria: multinazionali e grandi gruppi pronti a investire in Emilia-Romagna. Tecnopolo di Bologna: partono i lavori, a dicembre l’affidamento dell’appalto. Mobilità e trasporti: online il Rapporto di monitoraggio 2017. Legalità: nasce a Bologna una Rete per l’integrità e la trasparenza. Sanità penitenziaria: 11 milioni dalla Conferenza unificata e più di 4 per il superamento degli Ospedali psichiatrici giudiziari. Fascicolo sanitario elettronico: nuova campagna informativa della Regione. Arresto cardiocircolatorio: finanziata DAE RespondER, la prima App che allerta i soccorritori. Casa: oltre 1 milione per chi non riesce a pagare l’affitto, fondi ai Comuni con più sfratti per morosità involontaria. Case popolari: dalla Regione altri 1,6 milioni per ristrutturazioni. Rete attiva per il lavoro: un Piano per l’occupazione da 20 milioni, impegnati 38 Centri per l’impiego e 20 società private accreditate. Nidi: 20 milioni dallo Stato all’Emilia-Romagna per abbassare le rette e migliorare la qualità dei servizi educativi. Influenza: al via la campagna per la vaccinazione gratuita delle persone a rischio, opportuno vaccinarsi tra novembre e dicembre, i picchi epidemici tra gennaio e febbraio. Ricostruzione: rinasce dopo il sisma il Museo della Pace di Crevalcore (Bo). Musica: il 6 dicembre open day sale prova, qui gli spazi a disposizione.

Il fondo nazionale per i caregiver

L’Emilia-Romagna, sull’esempio di altri Paesi europei, è stata la prima regione in Italia ad avere adottato una legge che riconosce il ruolo del familiare, del convivente, della persona amica che si prende cura di una persona cara impossibilitata a farlo autonomamente. La Commissione Bilancio del Senato ha approvato all’unanimità l’emendamento alla finanziaria che introduce il fondo per chi si prende cura dei propri familiari gravemente disabili. L’emendamento definisce il caregiver come “la persona che assiste e si prende cura del coniuge, di una delle parti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso o del convivente di fatto, di un familiare o di un affine entro il secondo grado, anche di un familiare entro il terzo grado, che a causa di malattia, infermità o disabilità, anche croniche o degenerative, non sia autosufficiente e in grado di prendersi cura di sé, sia riconosciuto invalido in quanto bisognoso di assistenza globale e continua di lunga durata, o sia titolare di indennità di accompagnamento”. La dotazione sarà di 60 milioni di euro in 3 anni. Mi pare una buona notizia.

Continuate a seguirmi sul mio sito e sulla pagina facebook. Vi ricordo inoltre il sito del gruppo PerDavvero. E se conoscete qualcuno interessato a ricevere questa mia mail periodica di aggiornamento, segnalatemelo, grazie!

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

Newsletter

Comments are closed.