Un bel modo per insegnare la storia ai nostri ragazzi

6 giugno 2017 Memoria, Scuola e formazione

Come si può rendere attuale ed interessante la storia che si studia a scuola? Il progetto PerCorsi di Memoria, promosso dalla Regione Emilia-Romagna, propone di utilizzare ciò che i ragazzi hanno sotto gli occhi tutti i giorni, e a cui non prestano attenzione: i nomi delle strade in cui vivono. La scuola media Alessandro Volta di Casteldebole ha partecipato a questo progetto, e voglio davvero complimentarmi con i ragazzi, i loro insegnanti e tutti coloro che li hanno guidati nel lavoro sul progetto. Ieri sono stato alla presentazione del lavoro realizzato ed è stato tutto molto bello. Innanzitutto, i ragazzi hanno condotto una ricerca sui personaggi della toponomastica del loro quartiere, imparando a conoscere i personaggi e a comprendere che dietro ai nomi delle vie in cui abitano o che percorrono ogni giorno ci sono storie belle e importanti. Di più: vi sono strade che non solo portano i nomi ma che sono stati i luoghi dove si sono consumati momenti fondamentali della nostra storia. I ragazzi hanno quindi potuto conoscere la 63° Brigata Garibaldi “Bolero”, ed hanno scoperto che a poca distanza dalle loro case quei partigiani hanno combattuto e sono morti per la libertà. Dopo la fase di ricerca, i ragazzi hanno poi interpretato la storia, così conosciuta, componendo poesie che ieri hanno interpretato e realizzando il video che potete vedere qui sotto.

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

Memoria, Scuola e formazione

Comments are closed.