Una legge regionale per riconoscere l'apporto delle Pro-Loco

27 novembre 2015 Altri servizi, Economia, Volontariato

prolocoNella nostra Regione operano circa 300 associazioni Pro-Loco, che danno vita ad una rete capillare e diffusa, dedita alla valorizzazione e animazione turistica delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali delle diverse località nel territorio regionale. In tante occasioni sono al centro dell’organizzazione di numerosi eventi, di iniziative di vario genere, e sovente costituiscono un prezioso ausilio alle amministrazioni locali nella gestione dell’offerta turistica di base e nell’erogazione di servizi turistici competenti. Nel tempo, inoltre, le Pro-Loco hanno costruito una rete efficace ed un’organizzazione competente, che mantiene relazioni con tutti i principali interlocutori di tipo istituzionale, imprenditoriale e con le più importanti realtà dell’associazionismo e del volontariato.

Per dare pieno riconoscimento a questo insieme di realtà, per valorizzare la funzione delle Pro-Loco, per promuoverne il prezioso apporto e renderlo il più possibile concreto ed efficace, ho promosso come primo firmatario un progetto di legge regionale sulle Pro Loco.

Nel progetto di legge si identificano e riconoscono sia le singole Pro-Loco che le loro rappresentanze ai vari livelli; si definiscono gli ambiti attraverso cui potranno accedere a contributi regionali, sia nell’ambito delle associazioni di promozione sociale che come eventuali contributi destinati specificamente a questo ambito; si sancisce l’importanza della consultazione delle loro rappresentanze regionali nella fase di organizzazione dell’offerta turistica regionale; si trattano le convenzioni con Comuni ed Unioni di Comuni; si definisce la possibilità di erogare contributi alle unioni ed associazioni di Pro-Loco per la realizzazione di progetti di portata regionale o interregionale e per il sostegno a progetti di coordinamento delle Pro Loco e di formazione degli operatori degli uffici per l’informazione e l’accoglienza dei turisti gestiti dalle stesse.

Il progetto di legge è già stato firmato, oltre che da numerosi colleghi del Partito Democratico, anche da consiglieri della Lega Nord, di Forza Italia e di Fratelli d’Italia. Contatti sono in corso anche con colleghi delle altre forze politiche per cercare di giungere alla convergenza più ampia possibile su questa legge, che mi piace vedere come un primo passo di pieno riconoscimento dell’attività delle Pro-Loco a beneficio delle nostre comunità locali.

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , Altri servizi, Economia, Volontariato

Comments are closed.