News del 27 marzo 2015

27 marzo 2015 Newsletter

20150327newsCari tutti, mentre torna la primavera eccoci al consueto aggiornamento mensile.

Tagliati i costi della politica

Il 10 marzo abbiamo approvato all’unanimità una legge che riduce in modo molto significativo le indennità dei consiglieri e le spese di funzionamento dell’Assemblea Legislativa. Un taglio importante che dà un segnale molto forte e che segna in modo chiaro questa legislatura. In questo mandato si risparmieranno 3,3 milioni sugli stipendi dei consiglieri più 345 mila euro sulle indennità di funzione, 1,5 milioni per l’eliminazione dell’indennità di fine mandato e 2,3 milioni per l’azzeramento delle spese di funzionamento dei gruppi consiliari. Totale: 7 milioni e mezzo (qui le cifre esatte), non è cosa da poco. Già approvato il nuovo bilancio dell’Assemblea Legislativa. Il PD si è inoltre impegnato ad affrontare in futuro il tema dei vitalizi pregressi, che io avevo sollevatotempo fa, mentre ricordo che i vitalizi sono stati aboliti, la nostra Regione è stata la prima a farlo, e io fra i primi a rinunciare volontariamente. Ora occorre proseguire su questa strada, perché un approccio di sobrietà è necessario anche ai piani alti di vari palazzi della pubblica amministrazione e di aziende e società collegate.

La linea di vita sui nostri tetti e una vicenda dubbia

Dal 31 gennaio scorso è scattato l’obbligo, in caso di significativi lavori sul tetto, di installare una “linea di vita” a cui si dovranno obbligatoriamente agganciare muratori, impiantisti, operai che lavorano sui tetti. E’ una misura di prevenzione degli infortuni: pensate che l’anno scorso solo nella nostra regione ci sono stati 11 morti per cadute dall’alto. Chi da anni si batte per questa misura è Antonio Ghibellini, a lungo responsabile dell’ufficio sicurezza sul lavoro in IIPLE (Istituto di Istruzione Professionale Lavoratori Edili), che però il 2 marzo scorso è stato licenziato in tronco con una decisione che non fa onore a chi l’ha presa e lascia molte ombre, al punto che ho presentato un’interrogazione. Se volete saperne di più leggete questo post.

Interrogazione sul Civis e infrastrutture prossime venture

Non so se ricordate questo post sulla vicenda del Civis, in cui ponevo una domanda su un evidente cattivo uso di soldi pubblici. Un solo quotidiano pubblicò un trafiletto, poi silenzio totale. La domanda è delicata, lo capisco, e peraltro se avessi detto una sciocchezza mi sarei ritrovato coperto di contumelie: il silenzio dimostra invece che la domanda è fondata, ma anche che nessuno ha voglia di rispondere. E forse pochi hanno voglia di porsi delle domande, nonostante la vicenda Civis sia stata dolorosissima per Bologna e i cittadini ne stiano tuttora pagando il conto (salato). Invece sarebbe essenziale comprendere come sia stata possibile una sequenza di “errori” così grossolani, non fosse altro che per evitare il rischio di ripeterli su altre infrastrutture di mobilità in gestazione. Sento continuamente lamentarsi del fatto che Bologna non riesce a decidere e a realizzare le infrastrutture, a lagnarsi degli anni passati invano, ma nessuno che si prenda la briga di capire i perché: invece sarebbe essenziale comprendere e correggere. Sulla questione ho presentato un’interrogazione formale.

Provvedimenti regionali e notizie

Si terrà probabilmente in autunno il referendum consultivo a Porretta Terme e Granaglione per la fusione dei due comuni, e contestualmente la scelta del nuovo nome (tre possibilità: Acque Alte, Alto Reno Terme, Granaglione Porretta Terme). Stesso iter già deciso per la fusione dei Comuni di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto (Reggio Emilia) che voteranno prima dell’estate. Nuove procedure per l’accesso ai tirocini con una procedura interamente online sul portale Lavoro per te. Si amplia l’offerta di Garanzia Giovani in Emilia-Romagna, ora potranno usufruire del tirocinio anche i giovani fino a 29 anni che hanno assolto il diritto dovere all’istruzione e alla formazione professionale (prima il limite era 24 anni). La Regione ha ottenuto da Poste Italiane una sospensione della riorganizzazione che avrebbe portato alla chiusura di 53 uffici postali in tutta la regione e la riorganizzazione di altri 35. Via libera al percorso per la cassa integrazione in deroga per CoopCostruzioni. Attivato uno sportello informativo virtuale per le istruttorie di pratiche sismiche. Presentanti 80 pacchetti turistici per l’Expo 2015 di Milano, con denominatore comune la Via Emilia. In Commissione V, fra le altre cose, il presidente Bonaccini ha annunciato più fondi per lo sport ed è stata presentata una relazione sul cinema.

Gruppi di lavoro #perdavvero

Oltre cento persone si sono incontrate #perdavvero il 12 marzo scorso. Abbiamo attivato le mailing list per gruppi di lavoro sulla sanità (perdavverosalute), su pianificazione urbana, infrastrutture, mobilità e ambiente (perdavverourbanistica), su legalità, controllo del territorio, sicurezza urbana (perdavverosicurezza), su attività produttive, economia, lavoro (perdavveroeconomia). Sono in fase di attivazione su scuola, università, ricerca (perdavverosapere), formazione (perdavveroformazione) e cultura (perdavverocultura). Lo scopo è approfondire argomenti, preparare proposte, mettere a punto programmi. Chi fosse interessato me lo segnali.

Il 2 per mille al PD

Oltre all’8 per mille per enti religiosi (o allo Stato) e al 5 per mille per associazioni e enti di ricerca, è possibile in dichiarazione dei redditi destinare il 2 per mille ad un partito politico. L’aggiunta dei partiti politici è a seguito dell’abolizione dei loro finanziamenti pubblici. Chi volesse destinare al Partito Democratico il 2 per mille deve indicare nel riquadro apposito il codice “M20“. La destinazione del 2 per mille (come per l’8 e il 5) non comporta maggiori oneri.

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , , , , Newsletter

Comments are closed.