#votoparuoloperché

13 novembre 2014 Politica locale

lo vorrei in Regione ancora un po’ (GianLuigi Amadei)
rispetta la parola data (Alessandro Ansaloni)
mi dà fiducia (Gianluca Ansovini)
approfondisce gli argomenti (Pietro Antonioli)
conosce le priorità (Gabriele Ariatti)
è coerente e disponibile (Norma Bai)
traduce i progetti in fatti (Anna Maria Baietti)
mi ha fatto sentire cittadino (Luca Baccolini)
sa cogliere il bene comune (Francesco Baldacci)
è corretto (Maria Lilia Bandiera)
abbiamo lavorato bene insieme (Giuliano Barigazzi)
ha buon senso e ispira fiducia (Gianluigi Bartoli)
ti aiuta senza porti condizioni (Cristina Bartolini)
con lui la politica è bella (Noemi Bazzanini)
non è bello ma piace (Riccardo Bellisi)
ho a cuore il futuro (Angela Bellocchio)
non ha paura di dire quando non va bene (Gabriele Benassi)
è affidabile e competente (Diego Bertocchi)
pensa con la sua testa (Veronica Bettarelli)
a domanda risponde (Manuela Bignami)
è una voce fuori dal coro (Mariachiara Bini)
è una buona ragione per la Regione (Sandra Biondo)
è cambiareverso (Cristina Bonfatti)
ha un suo lavoro (Emanuele Burgin)
non c’è solo un perché (Giovanna Busi)
ha una bella testa! (Natale Calanchi)
lo conosco e so che cosa aspettarmi da lui (Marco Calandrino)
sa cos’è la sezione aurea (Massimiliano Carbone)
ha le competenze sanitarie giuste (Marco Carrelli)
ci aggiusta sempre i computer (Vittorio Casali)
condivido i suoi valori (Matteo Caselli)
ci si può fidare (Aldo Casoni)
c’è bisogno di cambiamento (Ivana Castagnetti)
ha rinunciato al vitalizio (Marina Cattabriga)
è uno di noi (Fabiana Caroli)
la matematica non è un’opinione (Michele Cavallaro)
conosce la realtà e prova a trasformarla (Giovanni Cherubini)
ci vuole passione per l’Emilia-Romagna (Francesco Costanzini)
è persona competente, seria e di parola (Tommaso Cotti)
non si fa di nebbia (Claudio Cremonini)
non se la tira (Edoardo D’Alfonso)
lo conosco e lo apprezzo (Pierluigi D’Alfonso)
ascolta e si muove (Fabrizio De Giacomi)
ha un debole per la verità (Andrea De Pasquale)
con la politica sa fare i conti giusti (Luca Dore)
non ha mai scelto la strada più facile (Roberto Fattori)
è costante nella quotidianità (Fabio Federici)
è l’energia che diventa azione (Anna Maria Ferracani)
sceglie liberamente secondo il merito delle questioni (Michele Ferrari)
si è messo in gioco (Gaetano Finelli)
è sopravvissuto a 5 anni di Cofferati (Andrea Forlani)
agisce per un futuro migliore (Paolo Gamberini)
non vive di politica (Andrea Garagnani)
fa proposte concrete (Silla Gardenghi)
mi dà sicurezza (Simona Gardenghi)
per la sua storia politica (Cesare Ghelfi)
ci tiene informati (Antonio Ghibellini)
mi ha fatto capire meglio la Regione (Pier Luigi Giacomoni)
riesce sempre a regalare un sorriso (Virginia Gieri)
è il Renzi ed nuèter (Riccardo Giordani)
ti rispetta sempre (Roberto Giorgi Ronchi)
guarda avanti (Marinella Girotti)
è competente in campo sanitario (Rita Golfieri)
per una semplice Regione (Renzo Gorini)
ha ancora voglia di migliorare il mondo (Marco Grana)
ha mente creativa e mani concrete (Luca Grasselli)
parla la lingua del cambiamento (Stefania Iovine)
ha la facoltà della mediazione (Gianni Lazzarini)
sa ascoltare, approfondire e scegliere (Denise Lentini)
è aperto e disponibile (Sonia Lenzi)
è impegnato per l’innovazione sociale (Matteo Lepore)
sa andare controcorrente (Piergiorgio Licciardello)
ha il coraggio di metterci la faccia (Marco Lombardo)
sappiamo avere anche idee diverse (Gaetano Maggio)
mi ha insegnato la bella politica (Matteo Maltinti)
ha a cuore l’interesse pubblico (Dario Mantovani)
si prende responsabilità e rende conto (Loris Marchesini)
non ha bisogno di spese pazze (Annarita Marinosci)
è veramente onesto (Giovanni Martelli)
sa ascoltare (Serena Martelli)
non è un politico trito e ritrito (Valeria Mascagni)
è un renziano della prima ora (Giovanni Mascaro)
fa la differenza (Anna Mattioli)
capisce i problemi della gente (Elisa Mazzagardi)
non usa la carta di credito della Regione (Giampiero Mazzetti)
mette insieme competenza e passione (Stefano Mazzetti)
è solido, competente, con voglia di fare (Renato Mazzuca)
è una persona perbene (Silvana Melandri)
è Paruolo (Virginio Merola)
è attento all’ambiente (Francesco Mignani)
costruisce un PD plurale (Luca Miselli)
interpreta i bisogni delle persone dal basso (Franco Monari)
è attento a solidarietà e cooperazione (Giampietro Monfardini)
è competente anche sul piano tecnico (Marco Montanari)
non s’è fatto il trapianto di capelli (Franco Morelli)
sa anche sorridere della politica (Lea Moretti)
sa ascoltare e sa dare risposte concrete (Antonella Moretto)
è serio e onesto (Fernando Morganelli)
è attento alle persone (Marina Morsiani)
sa ascoltare cittadini e territorio (Mauro Morsiani)
è corretto e leale (Alessandra Nardella)
è leale (Federico Nardella)
ascolta e ha buon senso (Matteo Nardella)
ha il coraggio dell’onestà (Alessandro Natali)
porta la camicia bianca (Daniela Natali)
di lui ti puoi fidare (Paolo Natali)
è onesto, leale, concreto (Gioacchino Pagliaro)
se lo cerchi risponde (Sergio Palmieri)
se lo conosci lo voti (Stefano Parini)
… perché no? (Lorenza Parlante)
ama gli animali (Silvia Papotti Martelli)
ha buone idee (Laura Pasquali)
ti invia le mail alle 3 del mattino (Vito Patrono)
i politici non sono tutti uguali (Grazia Pecorelli)
crede come me in un welfare comunitario (Massimo Peron)
mette l’ascolto al servizio della competenza (Andrea Pinardi)
sa ascoltare per capire (Fabio Piscaglia)
conosce il territorio (Maddalena Pondrelli)
i problemi prima li studia e poi li affronta (Luca Prodi)
cambiamo verso all’Emilia-Romagna (Francesca Puglisi)
ha competenza ed esperienza , che sono merce rara (Salvatore Puzzo)
sostiene le famiglie con figli (Gianluca Quartana)
è il più renziano dei renziani (Maria Querzè)
deve avere un ruolo nella PA (Stefano Ramazza)
è una persona onesta (Benedetta Renzi)
l’inizio non ha solo un futuro (Ennio Ricchi)
c’è bisogno di libertà di pensiero (Luca Rizzo Nervo)
dà un contributo partecipativo (Archimede Romagnoli)
mantiene le promesse (Francesca Rossi)
ha una mente matematica (Lorenza Rotino)
è serio e coraggioso (Ernesto Russo)
se non è eletto va a lavorare (Luciano Russo)
sta con te anche se sei scomodo (Giuliana Sabattini)
lavora con onestà (Federico Salerno)
sarà un argine al consumo di suolo (Paolo Sanmarchi)
non antepone il proprio interesse (Fabrizio Santi)
sua moglie è una santa donna (Raffaella Santi Casali)
sa fare quello che serve (Marco Sassatelli)
si occupa di sanità con competenza (Giancarlo Savorani)
conosce lo spirito delle primarie (Saverio Sblendido)
dialoga con tutti (Franca Scagliarini)
per il suo impegno verso i più deboli (Riccardo Selleri)
conosce i problemi (Claudia Sermasi)
la Regione sappia ascoltare e decidere (Loretta Serra)
ha cuore (Pierluigi Sforza)
sostiene Matteo Renzi da sempre (Carlo Sinigaglia)
dà fiducia (Giampaolo Sita)
è contro il gioco d’azzardo (Giovanna Spano)
è determinato e costruttivo (Serena Tedeschi)
è serio e scrupoloso (Anna Maria Testa)
la sua polo a righe è una certezza (Patrizia Torchi)
è pacato, concreto e onesto (Alessandra Turo)
ha un buon udito: ascolta! (Gianangelo Vacchetti)
serve una rivoluzione digitale (Salvatore Vassallo)
non si accontenta della superficie (Saverio Vecchia)
svolge il suo incarico con serietà (Silvia Ventrucci)
ha sempre dimostrato correttezza (Vittorio Veronesi)
è una persona equilibrata (Graziano Vignali)
è sempre disponibile (Antonio Vitali)
fa rete (Benedetto Zacchiroli)
si può fare ancora meglio (Claudio Zamagni)
lo conosco fin da piccolo (Mariacristina Zambon)
è libero e coraggioso (Giovanni Zanardi)
ha dimostrato l’impegno coi fatti (Romano Zannoli)

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

Politica locale

Comments are closed.