News del 25 febbraio 2014

25 febbraio 2014 Newsletter

20140225newsCari tutti, eccomi di nuovo con i consueti aggiornamenti.

L’alluvione nel modenese

E’ un dovere essere vicini ai cittadini della zona nel modenese che dopo il terremoto hanno avuto anche l’alluvione a causa della rottura di un argine del Secchia. Ho avuto l’occasione di incontrare i sindaci, sono stato in rappresentanza dell’Assemblea ai funerali del volontario morto mentre si adoperava per i soccorsi, abbiamo ascoltato i vertici dell’Aipo e varato alcuni interventi necessari: ma molto resta ancora da fare.

Una svolta sugli ogm

La tutela dell’agricoltura biologica dal rischio di contaminazione da sementi geneticamente modificate è anzitutto un tema da affrontare con urgenza – da qui una risoluzione di cui sono primo firmatario – ma anche un classico esempio della svolta che serve alla politica italiana: meno chiacchiere e rinvii, più fatti concreti.

Stop al consumo di suolo

Bisogna smettere di consumare suolo agricolo, la priorità per le nuove edificazioni deve essere il recupero delle aree dismesse. Sull’obiettivo del consumo di suolo zero avevo aderito ad un appello di Legambiente, e insieme ad altri colleghi abbiamo presentato una risoluzione che è stata votata dall’Assemblea Legislativa.

Ancora sul Passante Nord

Dopo anni in cui era apparso impraticabile, ora sembra essere tornato possibile il tracciato lungo. Ma prima di dare giudizi voglio vedere le carte: solo facendo chiarezza su tutti gli aspetti si potrà valutare se confermare o meno le perplessità (che avevo espresso con franchezza, come ricorderete). Intanto si archivia definitivamente il tracciato corto: potevamo evitare di perderci dietro tutto questo tempo.

Per la montagna

Ho firmato una risoluzione per aiutare le scuole della montagna, ed una per garantire la continuità di importanti servizi nell’ospedale di Porretta. Questo della montagna è un tema su cui tornerò.

Altre delibere e risoluzioni

Vi segnalo, come vi avevo anticipato, una mia risoluzione sui circhi senza animali esotici in cui si chiede la libertà di ogni comunità di poter fare una scelta. Inoltre ho firmato atti di colleghi sulla donazione degli organi e sul voto ai sedicenni alle amministrative. Infine, un comunicato sugli interventi straordinari in sanità nella provincia di Bologna.

Le primarie nei comuni

Nei giorni scorsi si sono svolte le primarie in 13 comuni del bolognese. Diversi candidati hanno fatto propri temi del cambiamento e dell’innovazione. Come potete riscontrare ad esempio sul sito bolognaxrenzi.it alcuni di questi sforzi sono stati coronati da successo, altri hanno portato contributi importanti pur non risultando vincenti. Siamo sulla buona strada, ma c’è ancora tanto da fare.

Matteo Renzi è Presidente del Consiglio

Certo avrei preferito che ci arrivasse a seguito di una vittoria elettorale. Molti temono che un cambio di governo così repentino possa risultare un azzardo, però è chiaro lo scopo: evitare che le riforme indispensabili restino impantanate. Ora il governo è fatto (con meno ministri, parità di genere e più giovani) e quel che conta è vedere se riuscirà a fare davvero le riforme: speriamo che sia così, per il bene dell’Italia. Vi segnalo intanto il discorso di Renzi al Senato.

Un caro saluto e alla prossima,
Giuseppe

Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

, , , , , , Newsletter

Comments are closed.