Sui concorsi una riflessione si impone

(ER) SANITA’ BOLOGNA. PARUOLO (PD): CORAGGIO, CAMBIAMO I CONCORSI
EX VICESINDACO PD: O SONO A PROVA DI BOMBA O NUOVO MECCANISMO
(DIRE) Bologna, 20 mag. – Sulla vicenda specifica del concorso al Sant’Orsola sospende il giudizio (“Non so e quindi non posso dire nulla sulla vicenda specifica, chi di dovere fara’ le verifiche del caso”, premette). Ma sui concorsi in sanita’ l’ex assessore e vicesindaco di Bologna, Giuseppe Paruolo (Pd), qualcosa da dire ce l’ha, anche alla politica: bisogna cambiare il meccanismo.
“Non possiamo non vedere questo come un ulteriore segnale di disagio sulla robustezza dei meccanismi concorsuali”, scandisce chiedendo poi un atto di “coraggio”. Spiega il democratico: “Rischiamo di parlare di concorsi solo per invocarli come soluzione dei problemi, salvo poi finire nelle sabbie mobili ogni volta che la loro efficacia viene messa in dubbio. E corriamo entrambi i rischi possibili: che ci siano meritevoli che vengano ingiustamente penalizzati, oppure che si gettino ombre ingiuste su vincitori ineccepibili”.
Ora bisogna mettere mano a questo strumento. “Come ho detto piu’ volte in passato, io credo che la politica abbia il dovere di affrontare con coraggio la materia. Non possiamo pensare che la parola concorso abbia di per se’ un effetto taumaturgico. O si riesce a rendere i concorsi davvero a prova di bomba, e su questo c’e’ ancora molta strada da fare, oppure vale la pena puntare tutto sulla trasparenza delle responsabilita’, con meccanismi di valutazione dei risultati che si riflettano sulle carriere di giudicati e giudicanti. E’ una scelta che la politica deve avere il coraggio di fare”.
(Bil/ Dire) 18:36 20-05-10 [lancio di agenzia della Dire di ieri pomeriggio]
Print Friendly, PDF & Email
Ti piace? Condividi:

Politica nazionale, Riflessioni

Comments are closed.